wpid-img-20160706-wa0004.jpg

Ringraziamenti ai volontari-The Floating Piers

“Una comunità partecipe, per un sindaco, vuol dire tutto: non c’e’ cosa migliore che una amministrazione si possa aspettare!” questo uno dei passaggi del discorso che il Sindaco di Sulzano, Paola Pezzotti, ha tenuto nel tendone dell’oratorio.

Ma procediamo con ordine, giovedì 6 luglio si è tenuta una cena per tutti i volontari di Sulzano che hanno contribuito al successo del Floating Piers.

Erano presenti:

  1. il Sindaco (Paola Pezzotti) e gli assessori del Comune di Sulzano
  2. la Pro Loco di Sulzano: membri della Pro Poco e i volontari che hanno prestato servizio presso lo Stand Gastronomico e agli Infopoint;
  3. i volontari dell’Oratorio;
  4. la Protezione Civile ;
  5. Coldiretti-Campagna Amica.

Dopo la cena, il sindaco di Sulzano ha voluto ringraziare tutti i presenti.

wpid-img-20160706-wa0000.jpg

Ha ricordato che è stato un evento dei grandi numeri che ha fatto transitare da Sulzano circa 1.400.000 persone.

Ha sottolineato come la comunità sia stata costantemente presente per tutto il periodo del Floating Piers e ha riconosciuto che” i complimenti ricevuti sono tutti rivolti a chi era sul territorio ad assistere le persone” indicando la Protezione Civile, Vigili, Polizia e Volontari Pro Loco .

Un ruolo primaria importanza lo ha avuto la Pro Loco di Sulzano attesa nel difficile compito della gestione degli Info Point. wpid-img-20160706-wa0004.jpg

Ha altresì ringraziato le tante persone hanno rinunciato ad andare al lavoro per aiutare il territorio nel grande evento del “Ponte Galleggiante” di Christo.

Dopo aver fatto i complimenti anche ai volontari dell’Oratorio e allawpid-img-20160706-wa0010.jpg Coldiretti-Campagna Amica, il Sindaco, alla conclusione del discorso,  ha ricevuto meritati applausi da tutti noi presenti alla cena.

La serata si è conclusa con il taglio della torta e con lawpid-img-20160706-wa0009.jpg consapevolezza che è stato fatto qualcosa di grande da parte dei cittadini si Sulzano durante un evento che ha portato questo piccolo paese del Sebino al centro del Mondo.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *